TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

mercoledì 15 settembre 2010

IL GOVERNO SPARA CAZZATE, LA GUARDIA COSTIERA LIBICA PROIETTILI CORAZZATI AD ALTEZZA UOMO



Il Ministro degli esteri Franco Frattini ha dichiarato pubblicamente in una intervista che:
" la Guardia Costiera libica ha sparato in aria e i proiettili cadendo hanno colpito accidentalmente il peschereccio Ariete. Sparare non è mai nelle regole d'ingaggio, né nei confronti dei pescatori, né nei confronti dei clandestini ".
Il ministro degli Interni Franco Maroni ha dichiarato che:
"si è trattato di un incidente. Quello che è successo l'altro ieri sera è un fatto che non doveva accadere e la Libia si è scusata. Immagino che abbiano scambiato il peschereccio per una nave con clandestini"
Come se sui clandestini si può sparare uccidendoli come se fossero delle bestie feroci.
Il Ministro della difesa Ignazio La Russa ha dichiarato che:
"Le scuse della Libia sono giunte a proposito e le ho apprezzate, perché le motovedette hanno un uso specifico: il contrasto all'immigrazione clandestina".
parlando dell'attacco di una motovedetta libica ad un peschereccio della flotta di Mazara del Vallo.
Di cazzate il Governo ne ha sparate veramente tante, iniziando da Franco Frattini, il quale sostiene che i proiettili sparati in aria cadendo hanno colpito il peschereccio Ariete.
Figura di merda!! Prima di spararla grossa avrebbe potuto informarsi di come funziona un'arma da sparo, rendendosi conto dell'impossibilità oggettiva che un proiettile sparato in aria possa colpire orizzontalmente e perforare una lamiera da 5 millimetri.
Il Ministro Maroni si augura che abbiano scambiato il peschereccio per una nave di clandestini, come se i clandestini si possono tranquillamente ammazzare.
La Russa apprezza le scusa fatte dalla Libia, senza fare nome e cognome di chi si è reso portavoce delle scuse, lasciando immaginare che la Nazione nord africana abbia parlato scusandosi per l'accaduto, un vero miracolo!!
Intanto, nel mentre il Governo spara cazzate per difendere il dittatore Gheddafi, diventato ultimamente grande amico di Berlusconi, la ronda marinara italo-libica spara ad altezza uomo sui pescherecci italiani come se fossero dei bersagli per le esercitazioni.

Meditate Italiani!!