TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

mercoledì 2 febbraio 2011

REGGIO CALABRIA: QUALE INCOSCIENTE AVRA' IL CORAGGIO DI CANDIDARSI A SINDACO?

        
      La vedo proprio male per il Comune di Reggio Calabria. Le amministrative sono sempre più vicine e i candidati sempre più lontani dall'idea di sacrificarsi per una Città ormai allo stremo, fatta di buchi e buche. Le casse comunali sono in rosso ormai da molto tempo e le condizioni urbanistiche sono delle peggiori. Sarà molto difficile e laborioso  l'intervento per poter risollevare la Città dallo stato in cui versa.
Chi avrà il coraggio di candidarsi? Chi lo farà, se eletto, dovrà lavorare veramente duro per riportare al pristino stato questa Città. Il prossimo Sindaco dovrà sudare veramente le fatidiche "sette camice"  e pregare notte e giorno la Madonna della Consolazione per migliorare le cose
Negli ultimi dieci anni la Città è stata martoriata dagli interventi per la metanizzazione, L'Amministrazione Comunale non  ha vigilato sui lavori, lasciando alle imprese esecutrici il libero arbitrio di ripristinare o meno i danni causati dagli scavi. Ovviamente nessuna  impresa ha ripristinato a regola d'arte  le aree interessate dai lavori,  ed  i cittadini ne pagano le conseguenze quotidianamente.
L'omesso controllo da parte dell'Amministrazione ha fatto si che, la Città oggi versi in uno stato di degrado abnorme, poichè, ai danni causati dalla metanizzazzione selvaggia si sono sommati i pessimi interventi voluti dall'Amministrazione Scopelliti  (vedi piazze, marciapiedi e rotatorie incomprensibili), e la trascuratezza di quelli necessari.
L'allegra gestione adottata fino a qualche tempo fa, ha prosciugato le risorse economiche del Comune, generando debiti a iosa.
Tutto si è fatto e si è pensato di fare in questi ultimi dieci anni, meno che, una politica mirata al benessere della Città e dei suoi Cittadini che, oggi continuano a rimpiangere la Buonanima del fu Sindaco Italo Falcomatà.
Chi deciderà di candidarsi alla carica di Sindaco di Reggio Calabria, dovrà essere pronto e preparato ad affrontare un duro e certosino lavoro di riqualificazione urbana e di rimpinguamento delle casse, cosa non troppo facile, ovvero, quasi impossibile se non si ricorrerà ad ulteriori aumenti dei tributi e dei canoni, e magari istituedo su tutto il territorio comunale parcheggi a pagamento, in barba ai Regolamenti e alle Leggi che lo impediscono, strafottendosene oltretutto dell'aggravio economico procurato ai cittadini meno abbienti.(che non sono pochi). 
La Città di Reggio Calabria è tra le poche in Italia dove tutti i servizi  sono carenti, dove vige la regola del "futtatindi", dove il cittadino ha solo doveri, e per usufruire di un sacrosanto diritto deve rivolgersi agli Uffici competenti con  umiliante riverenza, imprecando lo stato di necessità assoluta. Semprecchè il problema non si verifichi di Venerdì pomeriggio, in questo caso, per poter comunicare il fatto bisogna aspettare il Lunedì.    
Per proporsi  candidato a Sindaco di questa Città, oggi più che mai, bisogna avere molto coraggio, o meglio, tanta incoscienza.