TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

sabato 7 maggio 2011

I SOTTOSEGRETARI AURELIO MISITI E ANTONIO GENTILE: Se li conosci li eviti.

    
                                                                     Aurelio Misiti

                                                                Antonio Gentile

Bisognerebbe conoscerli bene, e poi, dare dei giudizi.  Basta "digitare" i  nomi dei neo Sottosegretari Aurelio Misiti e Antonio Gentile,  per avere un quadro chiaro di chi siano e di cosa hanno fatto in passato.
Ormai la rete è la fonte universale di tutto, non scappa nulla e non si può nascondere niente del passato di una persona, sopratutto se si tratta di un personaggio pubblico.
I complimenti e gli attestati di felicitazione che alcuni politici Calabresi hanno rivolto ai neo assunti nell'azienda Berlusconi, fanno nauseare e capire sempre di più, fino a che punto può spingersi la politica.
 "Grande soddisfazione per la nomina a sottosegretari del Governo Berlusconi dell’on. Aurelio Misiti e del sen. Antonio Gentile è stata espressa dall..................."
“Con la nomina dei due nuovi sottosegretari calabresi  il governo nazionale conferma la sua attenzione nei confronti della nostra regione e la fiducia nella sua classe dirigente."
"Gentile e Misiti sono due uomini assai validi, degni di rappresentare e tutelare al meglio gli interessi dei calabresi e capaci di dare un importante contributo, da importanti e strategiche postazioni di governo, allo straordinario percorso di rilancio della nostra regione avviato dal centrodestra."
Queste sono dichiarazioni di alcuni personaggi politici Calabresi che, dimenticandosi o ignorando i trascorsi e la militanza nelle file della sinistra, esaltano la loro  "assunzione" nel Governo Berlusconi, dimenticando inoltre, che,  molte  Leggi, varate dalla Regione Calabria  in questo periodo, sono state impugnate dal Governo Berlusconi. Altro che aiuti e collaborazione. Mettendo così in grande difficoltà il Governatore Scopelliti, sopratutto per la stabilizzazione a 36 ore dei lavoratori LSU e LPU che, vista la Sentanza della Suprema Corte, dovrebbero ritornare a fare il part-time di 24 ore. 
A questo punto devo veramente ammettere di non riuscire più a capire il comportamento di certi uomini politici. Certe affermazioni fanno parte di una strategia a favore della Calabria? O sono soltanto, come si suol dire, leccate di culo? "Cicero pro domo sua"