TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

giovedì 30 giugno 2011

"IL SUD E' NIENTE": Sarà anche il titolo del film che il regista Fabio Mollo girerà a Reggio Calabria

 

    Se l'Italia è oramai ridotta in uno stato pietoso, non vi è ombra di dubbio che le responsabilità sono tutte addebitabili alla mala politica del Governo Berlusconi.
Le strategie politiche adottate da Berlusconi e dai suoi Ministri, molti dei quali, culturalmente limitati e totalmente impreparati per adempiere nel migliore dei modi all'incarico istituzionale assegnato, hanno prodotto soltanto nocumento alla Nazione. In particolar modo alle Regioni meridionali, già abbastanza penalizzate da sempre, in quanto, per  il Sud si è continuamente adottata una politica assistenzialistica e straordinaria. Foriera soltanto di speculazioni e interventi sbagliati.
Oggi la Nazione sta attraversando il periodo più buio della storia della Repubblica. Gli Italiani sono allo stremo, e se lo stipendio dei lavoratori è sufficiente soltanto a sopravvivere, figuriamoci in quali condizioni si trovano i disoccupati.
La differenza tra Nord e Sud, oggi, è più che mai, divenuta notevole. I ceti sociali al Sud si sono ridotti a due: "basso" e "alto", con un notevole aumento del ceto basso, sopratutto in Calabria, dove la percentuale delle famiglie povere è giunta alla soglia del 45%  tendente all'aumento. Oggi la Calabria è la Regione più povera d'Italia, con il più alto tasso di disoccupazione e con la più alta percentuale d'Imprese a rischio chiusura.
La Calabria oramai non offre più nulla, se non quella piccola economia artigianale utile solamente a far muovere l'economia locale, ovvero, utile soltanto alla sopravvivenza dei residenti.
La classe politica regionale attuale dipinge la Calabria come un esempio da imitare o seguire, ovvero, una "Regione Modello". L'effetto "Pigmalione" in Calabria non regge, poveri siamo e poveri resteremo, almeno fino a quando non avremo una classe politica edeguata alla nostra condizione economico-sociale, ovvero, fatta di persone che lavorano umilmente, facendo una politica razionale, unicamente diretta al bene della Calabria e dei calabresi tutti, anche a costo di rimetterci del proprio.
Fino a quando la politica Nazionale e Locale non cambierà modo di fare, il Sud è niente, come anche il Regista Fabio Mollo, pone in evidenzia nel suo Lungometraggio, appunto, dal titolo: "Il Sud è niente" che, inizierà a girare a Ottobre a Reggio e provincia.