TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

mercoledì 27 luglio 2011

ISVAP E GARANTE CHIUDONO GLI OCCHI: LE ASSICURAZIONI FANNO QUELLO CHE VOGLIONO - "MILANO ASSICURAZIONI" LA PIU' DISCUTIBILE



  Continua ad aumentare il prezzo delle polizze per l'assicurazione auto, nell'idifferenza totale dell'ISVAP e del Garante.
I premi che le compagnie di assicurazione applicano per la polizza di responsabilità civile auto, non fanno altro che aumentare. Cosa fa l'Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato (Antitrust)?  E cosa fa l'ISVAP? Perchè non avviano un'indagine al fine di ristabilire la legalità nel mondo delle assicurazioni R.C. Auto. Il costo delle polizze aumenta sempre di più. In questo periodo alla scadenza contrattuale gli automibilisti si stanno ritrovando aumenti anche del 75% sul nuovo contratto, senza che questo venisse preavvisato. Inoltre, molte Compagnie di Assicurazione non trasmettono più l'attestato di rischio a fine contratto, mettendo così in difficoltà gli automobilisti che vogliono cambiare Compagnia di assicurazione.   
Adesso, non se ne può veramente più, le Autorità devono intervenire immediatamente per fermare questi sciacalli.
I premi esorbitanti stanno creando seri problemi economici agli utenti, in particolar modo a chi non può fare a meno di utilizzare l'automobile.
Faccio appello all'ISVAP, all'Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato (Antitrust), al Ministro dello Sviluppo Economico, Romani e al Governo, affinchè intervengano per bloccare questo atteggiamento di strozzinaggio mafioso delle Compagnie Assicuratrici. 
Migliaia di automobili stanno ormai circolando in italia senza assicurazione e il numero sarà certamente un grande crescendo se non si interviene subito.  
Se gli organi competenti non fermano immediatamente questo scandaloso abuso, significa che: lo Stato non esiste!!