TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

mercoledì 26 ottobre 2011

MULTISERVIZI DI REGGIO CALABRIA: I DIPENDENTI SEMPRE SOTTO DI TRE STIPENDI

    Devono percepire ancora tre mesi di stipendio i dipendenti della Società mista "Multiservizi" che si occupa della manutenzione dell'arredo urbano, dei parchi e dei giardini del comune di Reggio Calabria.
La situazione non cambia, anzi, peggiora di mese in mese. Oltre a non essere retribuiti, i dipendenti  vengono anche accusati di essere mafiosi. Ma loro, i lavoratori, sono sempre presenti sul campo e lo fanno con tanto spirito di abnegazione anche se non percepiscono lo stipendio da tre mesi. Dovrebbero chiamarli Angeli dell'Urbe altro che mafiosi. Prestano la loro opera instancabilmente e lo fanno volentieri, perchè sono onesti lavoratori e vogliono veramente bene alla Città.
Gli errori della mala-politica non possono e non devono cadere sui lavoratori che prestano la loro opera per campare la famiglia e non per hobbies. I lavoratori non sono Mecenati, la beneficienza lasciamola fare a chi i soldi non li suda, ovvero ai politici.
I fatti scandalosi che stanno accadendo in questa Città porteranno sicuramente quanto prima ad una rivolta popolare peggiore di quella vissuta nel settanta per "Reggio Capoluogo". Ma questa volta i responsabili della mala-politica non potranno sfuggire all'ira dei Reggini, ormai stanchi di subire menzogne e  vessazioni, perchè sono facilmente individuabili e raggiungibili.
I dieci anni di mal governo Scopelliti, denominato "Modello Reggio" hanno prodotto una ferita molto profonda alla nostra Città, riducendola in uno stato comatoso profondo. Adesso la guarigione è possibile solo se gli attuali Amministratori esorcizzano il maledetto "Modello Reggio" e iniziano un percorso politico nuovo, basato sulle vere necessità di questa Città che, non sono le "grandi opere" immaginate da menti sicuramente disturbate o deviate, ma,  tutto quello che serve nel quotidiano in una semplice cittadina come Reggio che grazie a Dio possiede ancora un'invidiabile tessuto sociale, costituito da cittadini onesti lavoratori che nulla hanno da spartire con quella parte di sporca politica che ha infettato palazzo San Giorgio