TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

giovedì 26 gennaio 2012

"STUPIDI INCAPACI" AL GOVERNO DELL'ITALIA

    

Le dimostrazioni popolari di disapprovazione verso il Premier Monti e i suoi Ministri mummia, sono la conferma che abbiamo a che fare con un Esecutivo “Tecnico” di stupidi incapaci e con un Parlamento di pagliacci che sostiene le stupide iniziative di Monti.
Tutte le iniziative del massone Monti non hanno nessuna logica dal punto di vista del rilancio economico della Nazione, se non quello di rimpinguare le casse dello Stato, impoverendo sempre di più quelle degli Italiani, al punto che i suicidi sono all’ordine del giorno.
E’ comunque certo che il Governo Tecnico di Mario Monti e il Parlamento sono un’Armata Brancaleone, incapaci di prendere iniziative serie e concrete e di fare calcoli lungimiranti, basati su programmi intelligenti, al fine di diminuire veramente la disoccupazione e di far pagare le tasse a tutti gli Italiani, ognuno in misura delle proprie possibilità.
Ascoltare in questi giorni le dichiarazioni di Mario Monti fa venire veramente il voltastomaco. Mai cazzate più grandi sono state esternate da un Capo di Governo, tecnico o politico che fosse e mai provvedimenti così stupidi sono stati presi nel passato per risolvere le crisi.
In questo particolare momento di crisi economica bisognerebbe monopolizzare tutti i servizi e calmierare i prezzi, altro che liberalizzazione selvaggia. Il problema fondamentale sta nella notevole riduzione del potere di acquisto degli stipendi delle famiglie che si è ridotto del 50% negli ultimi dieci anni, ovvero dall’entrata in vigore dell’Euro.
Oggi, a stento, le famiglie riescono a comprare i beni di prima necessità, escludendo ogni possibilità di poter soddisfare i desideri e ovviamente, la mancanza di domanda sta mettendo in ginocchio parecchie attività commerciali, generando la notevole calata a picco del PIL.
Caro Prof. Monti, questo è il momento di far abbassare i prezzi, eliminando tutte quelle tasse che impediscono il rilancio dell’economia privata. Le liberalizzazioni contribuiranno solamente a peggiorare le cose. Come fa a non riuscire a capire una regola così elementare di economia? Lo Stato deve badare a ridurre al minimo la spesa pubblica per poter così eliminare tutti i balzelli che ingessano le attività economiche private. Vanno ridotte le tasse. Liberalizzare i servizi serve soltanto a peggiorare ulteriormente lo stato delle cose, già abbastanza compromesse dall'ex Governo Berlusconi. 
Gli interventi più fruttuosi sono due:
Quello che mette in moto il mercato dell’automobile, sia del nuovo sia dell’usato. Prevedendo l’eliminazione delle accise sulla benzina; la monopolizzazione o la calmierazione delle polizze RC auto; l’eliminazione della tassa di registro al PRA; la riduzione dell’IVA AL 10% per i pezzi di ricambio e per le riparazioni.
Quello che mette in movimento l’edilizia privata, residenziale e commerciale. Prevedendo la semplificazione degli adempimenti formali e spesso inutili che oggi servono per le autorizzazioni. Troppi Enti entrano inutilmente in merito alle concessioni, ritardandone così i tempi che di conseguenza fanno lievitare i costi. Una maggiore autonomia ai tecnici privati, gravandoli allo stesso tempo di una maggiore responsabilità penale, risolverebbe il problema delle lungaggini burocratiche e dei ritardi sulle realizzazioni, facilitando così l'imprenditoria edile,  un settore che genera oltretutto un notevole indotto economico.  
Per andare avanti caro Prof. Monti, bisogna tornare indietro, altrimenti sarà la fine!! Lei questo dovrebbe saperlo bene, almeno che non sia stupido veramente.