TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

martedì 6 marzo 2012

TRAGEDIA AL PALACALAFIORE. CROLLA IL PALCO DI LAURA PAUSINI:TUTTI SONO RESPONSABILI



  Inutile scaricarsi le responsabilità o cercare un capro espiatorio, perchè la responsabilità di questa tragedia deve essere addebitata a tutti coloro i quali con l'avvenimento hanno avuto a che fare. A prescindere dal fatto che l'installazione di  megastrutture sceniche del genere dovrebbero essere rigidamente vietate per Legge in luoghi chiusi, l'iter burocratico per la messa in scena di un concerto così importante deve tener conto di una molteplicità di accertamenti tecnici, senza i quali, la manifestazione non si può svolgere.
Il buon senso vorrebbe innanzitutto che, le Amministrazioni non organizzassero eventi simili, in strutture chiuse, nate per altre tipologie di spettacolo. Ciò stante, le regole sulla sicurezza prevedono una serie di accertamenti e di calcoli volti a garantire la totale sicurezza e l'incolumità delle persone, sia degli addetti ai lavori sia degli spettatori. 
La conoscenza della garanzia dell' idoneità strutturale e della resistenza al sovraccarico occasionale e accidentale di una struttura in cemento armato e delle strutture metalliche amovibili ivi soprainstallate, deve essere documento primario e fondamentale, ineludibile da tutti i soggetti organizzatori dell'evento e da tutti gli Organi di controllo:  Ufficio Tecnico del Comune; Commissione Tecnica Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo;  Commissione Tecnica Provinciale di Vigilanza  sui Locali di Pubblico spettacolo, in Capo alla Prefettura. Vigili del Fuoco;    
La sicurezza degli operai sul posto di lavoro e l'incolumità del pubblico deve essere assicurata senza deroga alcuna, sempre e in ogni caso.  
La domanda sorge spontanea: perchè il palco della Pausini è crollato prima ancora che fosse ultimata l'installazione, ovvero, prima ancora che tutto il carico della struttura amovibile e delle strumentazioni venisse distribuito sul pavimento del palasport? Se ancora è presto per accertare le cause, non è sicuramente azzardato ipotizzare che alla catena del sistema sicurezza sia mancata qualche maglia. In questi casi, la mancanza di un anello può essere fatale e provocare una tragedia, così come purtroppo è avvenuto.
Per questa sciagura, tutti, ognuno per le proprie competenze è responsabile. Qualcuno  ha sicuramente sottovalutato o sopravvalutato l’operato e le competenze degli altri. Adesso non ci resta che piangere le vittime e sperare che nel futuro, com’è avvenuto dopo la tragedia della Costa Concordia che sono stai vietati gli “INCHINI”, vengano vietate le installazioni di mega strutture sceniche all’interno dei palazzetti e nelle more di un Decreto Legge che le vieti da subito, le Amministrazioni pubbliche evitino per il futuro di organizzare spettacoli corredati da simili impalcature sceniche.  Prendendo in considerazione soprattutto il fatto che, al sud la maggior parte delle strutture pubbliche sono fatiscenti e non si prestano a utilizzazioni diverse da quelle sportive per le quali sono state progettate, inoltre, in certi casi manca anche  la certificazione di agibilità.