TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

domenica 1 aprile 2012

TRASPORTO PUBBLICO IN CALABRIA: CHE FINE HANNO FATTO I 25 MILIONI DI EURO DESTINATI AI SERVIZI PUBBLICI?



Un comunicato stampa della Presidenza della Regione Calabria, pubblicato il 01/04/2011, enfatizzava il grande lavoro e gli ottimi risultati raggiunti dalla Vicepresidente Antonella Stasi, per il Settore dei trasporti pubblici.
Per dovere di corretta informazione, di seguito si trascrive il comunicato stampa a cura dell'Ufficio Stampa della Giunta Regionale:
"Un nuovo grande traguardo nonostante le ristrettezze economiche, i ridimensionamenti dei finanziamenti statali e la crisi globale. La Regione Calabria comunica di aver ottenuto nuovi fondi per il trasporto pubblico locale. Grazie al forte impegno della Vicepresidente della Regione Antonella Stasi in sede di Conferenza Stato-Regioni, al coordinamento del Consigliere delegato Fausto Orsomarso e al lavoro del Dipartimento Infrastrutture e Lavori Pubblici guidato dal Dirigente Generale Giovanni Laganà, non solo è stato scongiurato il rischio, paventato fino a poco tempo fa, di perdere ben 24 milioni di euro, ma sono state reperite anche risorse aggiuntive per ben 721 mila euro. Fondi che serviranno per rafforzare e rilanciare il comparto del trasporto pubblico locale, in un momento in cui il territorio regionale ha fortemente bisogno infrastrutture viarie per dare una spinta all'economia e colmare il gap rispetto ad altre regioni.“E’ l’ennesima testimonianza che tutti gli attori di questa classe dirigente operano in perfetta sintonia – ha commentato il Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti – ed è questa la ricetta giusta per fornire risposte concrete ai cittadini. E’ lo spirito giusto per alimentare il cambiamento – ha concluso Scopelliti – che i calabresi percepiscono quotidianamente e per il quale ci chiedono di andare avanti”.
Adesso viene il bello!! O meglio, la parte tragica. Se è vero che la Regione Calabria ha ottenuto un finanziamento di 24 milioni e 721 mila Euro dallo Stato, perchè i trasporti pubblici in Calabria non sono finanziati? Come mai sono state sospese anche le tessere per il trasporto gratuito ai disabili? Addirittura, la settimana scorsa i Vertici dell'Assessorato ai Trasporti, in una riunione formale presieduta dal Governatore Scopelliti, hanno stabilito di eseguire nuovi tagli, riducendo le corse dei servizi pubblici privati e riducendo ulteriormente i benefici agli anziani, ai disabili e agli studenti. "Bingoooo". Adesso possiamo giocare a carte scoperte caro Presidente Scopelliti. Che fine hanno fatto i quasi 25 milioni di Euro? Ve li siete già mangiati? O era soltanto una "bufala" propagandistica autoreferenziale? Nel primo caso, dovrebbero richiudervi in galera a vita (peccato che in Italia non è ammessa la lapidazione), nel secondo caso provvederà l'elettorato alla prossima tornata elettorale. 
Quello che succede alla Regione Calabria ha veramente dell'incredibile. Ma la cosa più incredibile è che l'opposizione politica non interviene ne con i poteri Istituzionali, tanto meno con la critica. Rendendosi complice di un meccanismo politico-affaristico che va soltanto nella direzione del culo dei "poveri Cittadini bisognosi".