TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

martedì 5 giugno 2012

L'ITALIA NON CAMBIERA' MAI, PERCHE' GLI ITALIANI SONO SEMPRE UGUALI


Tutti sperano in un cambiamento, tutti sperano in un miglioramento, tutti sperano che succeda. 
Ma cosa dovrà mai succedere? Ovviamente, qualcosa di positivo, visto che fino ad oggi si sono susseguiti soltanto avvenimenti negativi, sia nel mondo della politica che in quello economico, per non parlare delle catastrofi calamitose che hanno colpito quasi tutto il territorio Italiano e  che continuano purtroppo a colpire.
Il tessuto sociale Italiano è massacrato anche dalla disoccupazione che non accenna minimamente a diminuire, anzi, tutt'altro. I disoccupati hanno raggiunto ormai la vergognosa cifra del 40% e l'età media dei disoccupati è di 35 anni. 
La moneta unica e le strategie delle banche contribuiscono giorno dopo giorno a peggiorare le cose, impoverendo sempre di più gli Italiani. Mentre la sanità oramai funziona  a macchia di leopardo, ovvero, in un ospedale fanno un esame  in un'altro il resto e per un Day Hospital a volte bisogna ritornare in ospedale magari anche tre giorni di seguito, perché in un solo giorno i medici non riescono ad effettuare tutti gli accertamenti del caso.
...."Bisogna che le cose cambino"!! Tutti dicono  la stessa cosa, tutti urlano e chiedono il cambiamento. .."Così non si può più andare avanti"!! Però nel frattempo passano i giorni, passano i mesi, passano gli anni e non cambia nulla, anzi, cambiamenti ce ne sono a iosa, però tutti in negativo.
L'Italia non cambierà fin quando gli Italiani non cambieranno il modo di pensare e di comportarsi ogni qualvolta si va al voto. Il cambiamento nasce dal rinnovamento della classe politica e il rinnovamento può avvenire soltanto quando gli Italiani riusciranno a comprendere che ai politici mascalzoni e lestofanti non va mai rinnovata la fiducia. Purtroppo sono gli Italiani a mantenere questo stato di cose. Gli Italiani sono come le pecore durante la tosatura: all'inizio si agitano, poi si rassegnano e si lasciano remissivamente tosare senza opporre resistenza.
.....Solo quando cambieranno gli Italiani cambierà l'Italia.!!