TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

martedì 6 novembre 2012

BOMBA INFETTA A REGGIO CALABRIA: MENTRE L'ATAM INCASSA VENTICINQUEAMILA EURO AL GIORNO DAI PARCHEGGI A PAGAMENTO, I DIPENDENTI DELLA LEONIA NON PERCEPISCONO LO STIPENDIO DA MESI

   
  
   La Città è sommersa dalla spazzatura perchè i dipendenti della Leonia non prendono lo stipendio da molti mesi. 
Un bomba infetta sta per esplodere a Reggio Calabria e, le conseguenze saranno veramente gravi.
Montagne di spazzatura giacciono lungo le strade e nelle piazze della Città, aspettando che gli addetti ai lavori intervengano. Ma quando interverranno gli operatori ecologici per eliminare le masse di spazzatura ammucchiata? Sicuramente lo faranno quando prenderanno gli stipendi arretrati. Allora, un'altra domanda nasce spontanea: Quando saranno pagati gli stipendi ai dipendenti della Leonia? 
Circolano voci, provenienti dal Settore economico del Comune che, le casse soffrono e che al massimo si potranno pagare gli stipendi di un mese.
A questo punto nasce spontanea un'altra domanda: dove vanno a finire i venticinquemila (25.000,00) Euro che L'ATAM incassa quotidianamente dai parcheggi (c.d. pizzo blu) a pagamento?.
Perchè i Commissari non intervengono nella contabilità di ATAM, per capire che fine fanno le migliaia di Euro incassate quotidianamente?
Una situazione del genere va affrontata con tutti i mezzi possibili e immaginabili, prelevando il denaro necessario, per pagare gli stipendi ai lavoratori, anche dalle casse di ATAM che, visto l'ingente incasso giornaliero, dovrebbero essere strapiene di Euro.
Siamo oramai all'emergenza sanitaria. I cumuli di spazzatura stanno fermentando, producendo cariche batteriche pericolosissime, inoltre, in caso di un nubifragio, tutti i sacchetti di immondizia si spargerebbero per tutta la Città, arrecando ingenti danni a cose e persone.
Ogni intervento volto a risolvere l'indecoroso quanto antigienico problema, non è più procrastinabile e deve essere affrontato urgentemente. Ai Commissari il compito di intervenire autorevolmente, anche utilizzando gli incassi dei parcheggi a pagamento. L'immobilismo, procurerà a breve termine a tutta la popolazione, enormi disagi e rischio per la salute.