TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

venerdì 8 marzo 2013

Se il Comune di Reggio Calabria non paga la SO.RI.CAL, i Cittadini resteranno senz'acqua


  Un'altro piano di rientro è stato presentato Giovedì 7 Marzo dalla terna commissariale, poichè il buco si fa sempre più grande.
Il nuovo Piano prevede di recuperare 237 Milioni, senza mettere in conto gli 80 milioni di Euro che l'Amministrazione comunale deve a SO.RI.CAL per il servizio di fornitura di acqua potabile, i quali, porterebbero la cifra del rientro a 317 milioni di Euro. A tal proposito, a chi invece ha fatto notare che nel Piano predisposto per il rientro mancasse il debito con SO.RI.CAL (80 milioni), i Commissari hanno dichiarato: “Agli atti abbiamo trovato una relazione a favore del Comune, dove la Regione dovrebbe a noi 11 milioni di euro. In ogni caso, prudenzialmente, quella cifra non è stata contata nel Piano. Ma al contempo abbiamo anche contestato la prescrizione del credito”. Si nota subito che, anche la terna dei Commissari, come le precedenti Amministrazioni: Scopelliti - Raffa - Arena, trattano la vicenda “debito SO.RI.CAL”. con molta superficialità, attenendosi soltanto a giudicare le congetture scritte nella delibera della giunta comunale, data 3.5.2011, recante il n. 126, avente ad oggetto "Definizione rapporti tra Regione Calabria, Comune di Reggio e Sorical per forniture idropotabili. Atto di indirizzo". Atto unilaterale che ovviamente non ha prodotto nessun effetto tra le parti.
Successivamente alle varie vicissitudini giudiziarie, le due parti in questione, Ente Comunale e Società Risorse Idriche Calabresi, hanno inteso addivenire ad una bonaria definizione delle vertenze nate nel tempo, dal mancato pagamento, da parte del Comune di Reggio Calabria di quanto dovuto. Ma l'accordo extragiudiziale mi sembra non sia andato a buon fine e SO.RI.CAL continua periodicamente a sollecitare il credito. Altro che prescrizione.!!
Il mancato pagamento del dovuto alla SO.RI.CAL, costringe spesso la stessa a ridurre l’erogazione idrica agli utenti .             

Il Piano di rientro previsto dai Commissari  Vincenzo Panico, Giuseppe Castaldo e Dante Piazza, mi sa che fa acqua da tutte le parti e chi ne paga materialmente le spese sono sempre i Cittadini.