TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

martedì 23 luglio 2013

NEGLI UFFICI DELLA REGIONE CALABRIA SI MUORE....DAL CALDO

                                 
                                         
Ufficio Tecnico Regionale (ex Genio Civile) Rione Modena
        
   Durante la stagione estiva, le temperature, a volte, diventano insopportabili. Per questo motivo, il Legislatore ha pensato bene di prevedere in tutti i locali adibiti ad attività lavorative, impianti di climatizzazione e, quindi, durante l’estate (per come previsto dall’ex Legge 626/94. oggi D. Lgs 81/2008) bisogna rendere gli ambienti di lavoro sani e sicuri; a partire dal sistema di climatizzazione che, deve garantire un minimo sbalzo di temperatura tra interno ed esterno, in quanto, le temperature elevate danneggiano l’organismo.
“Il caldo crea uno stato di disagio psicofisico capace di influire negativamente sulle performance professionali dell’individuo” e, pertanto, i locali di lavoro devono essere obbligatoriamente climatizzati. A tal proposito, è utile ricordare che un locale non climatizzato, adibito a ufficio pubblico, non può essere dichiarato agibile, cioè, non deve essere utilizzato per svolgere attività lavorative. Farlo è reato, ma, nonostante, le Leggi e i Regolamenti che tutelano la salute dei lavoratori, l’Ente Regione continua a violare ogni disposizione di Legge, trattando i dipendenti alla stregua delle bestie.  
Il disagio e il malessere, accusati dai lavoratori per l’assenza di climatizzatori nei locali dell'Ufficio Tecnico Regionale (ex Genio Civile) di Reggio Calabria, stanno aumentano quotidianamente, anche in funzione delle alte temperature estive.
Le reiterate comunicazioni del Dirigente di Servizio, trasmesse ai Dipartimenti regionali competenti, non hanno ottenuto alcun risultato positivo. La risposta è sempre la stessa: “Le casse della Giunta regionale sono vuote, non possiamo farci niente”. Io personalmente, ci aggiungerei: Queste sono le conseguenze della mala politica, cioè, il risultato ottenuto dal Presidente Giuseppe Scopelliti. Per meglio capirci: l’effetto del  “Modello Reggio” applicato su tutto il territorio regionale.
I risultati negativi di un modello monocratico sono sotto gli occhi di tutti. Soltanto chi non vuol vedere, non vede il dramma economico-sociale in cui la mala politica ci ha trascinati. Ogni altro commento sarebbe semplicemente superfluo: il bronzo non arrossisce!!