TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

sabato 28 settembre 2013

L’INADEMPIENZA DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CALABRIA PENALIZZA I DIPENDENTI PRODUTTIVI : l’Organismo Indipendente di Valutazione della Performance e le nuove metodologie di valutazione del personale del Comparto si sono arenate



   Anche per l’anno 2013 i dipendenti della Giunta Regionale dovranno compilare le schede individuali per usufruire del premio di produttività. Nonostante, con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 43 del 10 maggio 2013 sia stato nominato l’Organismo regionale di Valutazione della performance dei dipendenti, composto dal Prof. Attilio Gorassini con l’incarico di Presidente, dal Dott. Angelo Maria Savazzi con l’incarico di componente esterno e dal Dott. Domenico Gaglioti (dirigente regionale) in qualità di componente interno. Non sarà possibile valutare la performance del personale in base ai nuovi criteri previsti dal Decreto Legislativo 27 ottobre 2009 n.150 Titolo II°.
La richiesta del Dipartimento Organizzazione e Personale volta a prorogare l’applicazione delle nuove disposizioni di Legge in materia di valutazione della performance dei dipendenti pubblici, è stata accolta dalla Giunta Regionale che, con Delibera n. 326 del 20/9/2013, ha provveduto a far slittare le nuove misure di valutazione del personale, nelle more della conclusione dell’iter di definizione del nuovo sistema di valutazione, predisposto in conformità della Legge regionale n. 3/2012. Pertanto, anche per la valutazione riguardante l’anno 2013, si ricorrerà ancora alle vecchie schede di valutazione.
Come sempre, quando si tratta di applicare disposizioni a favore dei dipendenti, la Giunta Regionale “nnaca u pecuru”, spendendo però, per una Commissione di Valutazione arenata, 250 mila Euro l’anno.
“Modello Reggio” anche questo?