TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

mercoledì 27 novembre 2013

SI PERDERANNO MILIONI DI EURO DELIBERATI DAL CIPE: “chi dorme non piglia pesci”. E’quello che sta facendo il Dipartimento Lavori Pubblici del Comune di Reggio Calabria

   
                        Condotta acque meteoriche in Via Mili


  Si potrebbe risolvere quasi definitivamente il problema della rete fognaria della Città, se solo l’Ufficio Tecnico del Comune riuscisse nei tempi dovuti a presentare la documentazione necessaria per usufruire dei finanziamenti deliberati dal CIPE a favore dei Comuni calabresi.
Milioni di Euro destinati alle infrastrutture dei Comuni andranno persi e, di conseguenza, la rete fognaria della Città rimarrà nello stato in cui purtroppo si trova attualmente.
Tutte le condotte fognarie della Città sono sottodimensionate e fatiscenti, ridotte insomma in pessimo stato.
A parte i disagi quotidiani che si registrano oramai da molti anni in tutti i Rioni, in particolar modo a Gallico, Catona e Arangea; dove la fognatura scorre sempre copiosa a cielo aperto lungo la strada, ci sono da mettere in conto anche tutti gli effetti a volte drammatici, causati dai nubifragi: voragini; frane; pozzetti divelti; allagamenti di cantine e i pericolosi effetti di reflusso fognario all’interno delle abitazioni.
Nonostante le condizioni del sistema fognario e quello della raccolta e smaltimento delle acque meteoriche siano inefficienti e insufficienti, il Settore competente del Dipartimento LL. PP. del comune di Reggio Calabria, non ha ancora fatto pervenire  all’Ente Regione, la documentazione necessaria per usufruire dei finanziamenti Statali e poter così programmare l’indispensabile rifacimento di tutta la rete fognaria fatiscente.
 IL 31 dicembre 2013 scadranno i termini per la richiesta dei fondi, ma, nonostante rimangano appena quaranta giorni, l’Ufficio comunale preposto è ancora in alto mare. Sembrerebbe che, al Dirigente del Servizio (al quale è corrisposta ogni anno una cospicua somma per i “risultati raggiunti”) delle condizioni in cui versa la rete fognaria della Città non gliene freghi proprio nulla. D'altronde, visto che, Reggio oramai è nella merda totale, a prescindere se la rete fognaria funzioni o meno, cosa volete che gliene freghi all’Amministrazione dei Fondi deliberati dal CIPE per il miglioramento delle infrastrutture? Sarebbero soltanto rogne che...disturberebbero il sonno di qualcuno.