TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

venerdì 28 febbraio 2014

Emergenza rifiuti: ipocrisia e contraddizione contraddistinguono il presidente della provincia Giuseppe Raffa


                              Cooperativa Rom 95

   Scarica le responsabilità alla classe dirigente calabrese che - dichiara Raffa- “prima non decide per paura dell’impopolarità poi si piange addosso alla ricerca di affannose soluzioni che, nonostante l’impiego di grandi risorse, non risolvono un problema che deteriora ancora di più l’immagine della nostra terra”. Il presidente della Provincia di Reggio Calabria interviene sull’emergenza rifiuti, diventato oramai un dramma sociale che sta provocando disagi e danni non solo ai semplici Cittadini, ma anche al sistema  economico imprenditoriale; soprattutto in quello impegnato nella programmazione dell’offerta turistica della prossima stagione estiva. “Il tempo degli alibi è finito – dice Giuseppe Raffa - ed è iniziato quello delle scelte, delle responsabilità nella gestione dei rifiuti con programmi operativi tanto logici quanto definitivi”. Belle…parole!  Peccato che alle parole non seguano  i fatti. Anzi, il Presidente Giuseppe Raffa, invece di adoperarsi, sfruttando gli strumenti tecnici (alcuni già esistenti, (vedi ISOLA ECOLOGIA in Via Reggio Campi) e normativi, oltre che economici (in questo caso si fa riferimento al 5% di addizionale provinciale applicata sulla TARES), per contribuire al miglioramento dell’ambiente, si permette di dichiarare “Il tempo degli alibi è finito”. Di quali alibi parla? Di quelli degli altri!!
L’ipocrisia e le contraddizioni di Raffa, rendono evidente lo scarso interesse dell’Amministrazione provinciale nel voler contribuire fattivamente per tentare di mitigare il problema dell’inquinamento ambientale. Scaricare le responsabilità ad altri, sostanzialmente è il “suo” di alibi, non quello della classe dirigente calabrese.
L’Amministrazione provinciale potrebbe contribuire notevolmente, ma non fa nulla! Una vecchia citazione cinematografica recitava: “Sei solo chiacchiere e distintivo”. Proprio quello che in questo periodo stanno facendo tutti, indistintamente, a prescindere del colore politico o delle competenze territoriali. La provincia non può chiamarsi fuori dal problema, soprattutto per quanto riguarda le proprie competenze in ambito provinciale. Considerando il notevole introito economico derivante dall’addizionale del 5% sulla TARES, l’Amministrazione provinciale dovrebbe attivarsi con tutti gli strumenti a disposizione per contribuire a risolvere il problema.
Presidente Raffa: servono più fatti e meno chiacchiere per costruire una “Città Metropolitana”, altrimenti sarà soltanto il fantasma del  “Modello Reggio”