TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

domenica 14 settembre 2014

Mantenere nel degrado il cimitero vuol dire non avere rispetto per i morti...e neanche per i vivi!!

                                                                                   


Il cimitero di Condera alla stregua di una discarica. Perche?  
   Nonostante sia stato più volte segnalato, il problema rimane, anzi s’ingrandisce. Stiamo parlando del cimitero di Condera, del luogo in cui il rispetto per i defunti imporrebbe il massimo impegno da parte di chi lavora e la massima attenzione da parte di chi  dirige la struttura.
Le foto pubblicate dimostrano lo stato in cui versa il campo santo di Condera e credo non ci sia bisogno di tante Parole per descrivere com’è ridotto il principale cimitero della Città.
La mia domanda è soltanto una e molto semplice: “Perché”, una domanda che fanno anche i bambini che però merita una risposta adulta. Una risposta di giustificazione plausibile, anche se nel caso in questione non ci possono essere giustificazioni di sorta. L’indegno trattamento che è riservato al cimitero non può essere tollerato. Se siamo arrivati a questo punto, vuol dire che l’uomo, prima delle Istituzioni, ha veramente raggiunto il fondo, trasformandosi anch’egli in melma!!