TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

lunedì 3 novembre 2014

IL NEO SINDACO GIUSEPPE FALCOMATA’ ASPETTERA’ INVANO IL PREMIER MATTEO RENZI: IL PD FA SOLTANTO PROMESSE DA MARINAIO

Matteo Renzi e Giuseppe Falcomatà
Neanche un sostegno morale da parte del Presidente del Consiglio Renzi, figuriamoci se arriverà mai quello economico!!
  Nel mese di maggio e poi ad agosto, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi aveva annunciato pubblicamente e nelle sedi istituzionali la sua presenza in Calabria, con visita preferenziale al porto di Gioia Tauro e nella futura città Metropolitana di Reggio Calabria, dove da poco si è insediato il neo sindaco pidiessino Giuseppe Falcomatà. Aveva promesso che la visita sarebbe avvenuta il  7 novembre, per esporre un piano di rilancio  della Calabria, a cominciare dal porto di Gioia Tauro. Invece il 7 novembre, Matteo Renzi in Calabria non ci verrà proprio. Ha dichiarato che: “non essendoci un governo regionale, la sua presenza in Calabria è superflua” e che attende l’elezione del nuovo Presidente della Regione prima di scendere in Calabria. Lasciando il suo amico di partito, il neo sindaco Falcomatà di stucco!!. Probabilmente le ragioni vere, invece sono altre, com’è del tutto evidente. Il Presidente Renzi non può illudere ulteriormente i calabresi con altre promesse da marinaio. Non ha nessun piano per lo sviluppo economico della Regione e soprattutto non ci sono soldi per finanziare alcun che.  Renzi continua a prendere per i fondelli gli Italiani che, stupidamente, continuano a votare per il centrosinistra, com’è accaduto a Reggio Calabria. Certamente, senza il supporto del Governo, il giovane Falcomatà avrà gatte da pelare. Come farà a sistemare i dipendenti di ex Multiservizi; ex Leonia e la situazione dell’ATAM? Se Falcomatà non ha le idee chiare e i progetti per risolvere le vicende legate alle disciolte società miste e ai trasporti urbani, credo proprio che si troverà in brutte acque. Che strano!, Falcomatà ha dichiarato pubblicamente qualche giorno fa che confida nella nuova politica del suo amico Matteo. Punti di vista!! Il mio giudizio su Renzi è l’esatto contrario di come lo ha disegnato Giuseppe Falcomatà e il tempo mi darà ragione. Sono sicuro che il neo Sindaco della nostra Città, rimarrà molto deluso dal comportamento del premier Renzi che, per certi versi, assomiglia tanto all’ex Governatore Scopelliti, soprattutto nel raccontare balle e vendere fumo, con l’ausilio di slogans demenziali. Per Gioia e la Calabria non ci sarà nessuna proposta, perché il Presidente Renzi non verrà il 7 novembre, perché non può garantire quello che in Prefettura ai Reggini aveva promesso: il reddito per migliaia di precari calabresi e per i percettori di ammortizzatori in deroga. La Calabria, a prescindere da chi guiderà la prossima Giunta regionale, da sola non ce la può fare. Il Presidente Renzi non verrà il 7 novembre, perché nella legge di stabilità non ci sono le risorse per gli LSU e LPU,  per cui migliaia di lavoratori saranno estromessi dal lavoro e centinaia di Comuni non potranno più erogare servizi pubblici essenziali. Il Presidente Renzi non verrà il 7 novembre a Gioia Tauro, perché non ha uno straccio di proposta sul futuro del porto. Il Presidente Renzi non verrà neanche a Reggio Calabria, perché non ha nulla da garantire al suo compagno di partito Falcomatà. Non verrà a Reggio Calabria perché sa di dover fare i conti con le recenti promesse fatte ai lavoratori disoccupati e in mobilità. Renzi non verrà in Calabria, perché della Calabria e dei calabresi non gliene frega un cazzo!!